News flash

WEBINARS

Healing the Hurts
of Capitialism
Azi Khalili &
Mike Markovits
Sunday, July 28

What We've Done
Where We're Going
SAL Fundraiser
Sunday, August 18


FREE Climate Stickers

U.S. Election Project

Thoughts on Liberation
new RC eBook

 

Essere Alleati dei Musulmani

I mussulmani di tutto il mondo sono presi di mira con violenza. Possiamo decidere di avvicinarci ai mussulmani, di costruire relazioni profonde e durature con loro e mostrare apertamente il nostro affetto e il nostro rispetto per loro. 

Io ero al Workshop sulle Questioni  Contemporanee delle Donne in Polonia quando ho ricevuto la notizia delle uccisioni nella Nuova Zelanda [l’assassinio di cinquantun persone da parte di un suprematista bianco a Christchurch, Nuova Zelanda.

Il giorno prima delle uccisioni avevo organizzato un tavolo al workshop sull’essere alleati dei mussulmani. Avevo parlato e condiviso il perché questo lavoro è importante per me e perché avevo deciso di farlo.

Quanto segue sono alcune delle cose su cui abbiamo discusso e sfogato:

  • I mussulmani di tutto il mondo sono presi di mira.
  • Ci sono molte menzogne e molta disinformazioni sui mussulmani.
  • Essere alleati dei mussulmani non vuol dire “salvare i mussulmani”.
  • Un attacco dei mussulmani è un attacco di noi tutti.
  • Possiamo decidere di por fine all’oppressione dei mussulmani.
  • Che vecchie ferite abbiamo bisogno di risolvere per poter prendere i mussulmani nel nostro cuore invece di assistere silenziosamente ai loro maltrattamenti?
  • Quali sono i nostri primi ricordi dei mussulmani?
  • Abbiamo condiviso del tempo nel gruppo. Io ho sfogato sulla storia della mia famiglia. Quando l’India fu divisa in uno stato indù (l’India) e uno stato mussulman (il Pakistan dell’est e dell’ovest), la mia famiglia indù venne separata da molti cari amici.

 

Sujata Maini
Stoccolma, Svezia

Ristampato dalla lista di discussione per leader di eredità asiatica dell’Asia del sud, centrale e orientale.
Titolo originale dell’articolo: “Essere Alleati dei Musulmani”
Traduzione: Nuccia Zanesi


Last modified: 2023-03-23 21:35:39+00